Le cucine con isola: la scelta perfetta per chi ama la convivialità

Le cucine a isola sono sempre più amate e ricercate. E non solo nei loft. Ecco tutti i vantaggi per chi sceglie questo tipo di cucina.

Sono sinonimo di convivialità. Offrono un’organizzazione versatile degli spazi. Hanno un grande impatto sul piano estetico. Oggi parliamo delle cucine con isola, una delle tipologie di cucina preferite nelle case contemporanee.

Eleganti, pratiche e ipertecnologiche, le cucine a isola fanno immediatamente pensare a cene conviviali con amici o a sofisticati showcooking. Non a caso, sono le cucine utilizzate nei programmi televisivi con i grandi chef.
Di solito posizionate al confine con la zona giorno, le cucine con isola permettono di cucinare volgendo lo sguardo verso il living.

L’ideale dunque per cimentarsi nelle ricette preferite senza rinunciare al piacere di una chiacchierata con la famiglia o con gli amici.

Perfette per i grandi open space, le cucine a isola sono indicate anche negli ambienti caratterizzati da pareti curve o da altri elementi architettonici particolari. Ma possono inserirsi tranquillamente anche in contesti più piccoli, utilizzando l’isola della cucina come semplice piano di lavoro o come banco snack.

Una soluzione che permette di separare la cucina dalla zona pranzo/soggiorno, senza bisogno di alzare pareti. Un’idea intelligente che lascia l’ambiente più arioso, più luminoso e che amplia visivamente la percezione dello spazio. Tanto più perché la cucina con isola può integrarsi completamente con il living, sia nel design, sia nei colori o nei materiali.
Quindi se la cucina a isola è il vostro sogno, non fatevi intimorire dai centimetri a disposizione. I vantaggi che offre questa cucina sono davvero tanti.

Vediamo in dettaglio quali aspetti considerare in fase di progettazione o al momento dell’acquisto.

Le cucine a isola possono avere diverse funzioni

Quando si progetta una cucina a isola, la prima cosa da chiedersi è se vogliamo un’isola operativa, un semplice piano di appoggio o un bancone per colazioni e pranzi veloci.

Se si opta per la prima soluzione, le dimensioni da prevedere saranno maggiori. Tanto più se l’isola deve ospitare il lavello e/o il piano cottura. Per potersi spostare in modo agevole intorno al blocco isola e riuscire ad aprire cassetti, pensili e armadiature occorrono almeno 120-150 cm. L’altezza dell’isola è invece simile a quella della cucina, quindi intorno ai 90 cm.

Cosa ancora più importante, bisogna considerare gli impianti. Perché l’isola possa ospitare il lavello, è necessario prevedere gli allacciamenti e gli scarichi per l’acqua in fase di costruzione o di ristrutturazione. Le tubature devono infatti essere a pavimento, passando sotto il blocco isola. Lo stesso discorso vale per il gas, per le prese elettriche e per la cappa di aspirazione.
Per questo, una cucina a isola di questo tipo dovrebbe essere prevista già in fase di progettazione o di ristrutturazione della casa.
Quando non è possibile creare impianti ad hoc, è preferibile optare per una cucina a penisola, cioè con uno dei lati addossati a una parete dalla quale partiranno gli allacciamenti per l’acqua, la luce e il gas.

Le cucine a isola offrono una superficie aggiuntiva e maggiore spazio contenitivo

L’isola della cucina può anche solo offrire un piano di appoggio in più. In questo caso, il top dell’isola può essere destinato alla preparazione dei cibi, oppure può trasformarsi in un vero e proprio tavolo per pranzi veloci.

Anche lo spazio contenitivo è maggiore con una cucina a isola. La parte sottostante dell’isola può, infatti, accogliere cassettoni per gli utensili o contenitori per la dispensa. O per gli elettrodomestici, quando viene previsto un collegamento elettrico. E dal lato del soggiorno può ospitare vani a giorno per libri e oggetti di design. Per creare una perfetta integrazione tra cucina e living.

Le cucine con isola favoriscono la convivialità

Le cucine con isola promuovono la socialità. A differenza delle tradizionali cucine in linea, addossate alle pareti, danno infatti la possibilità a chi cucina di chiacchierare con i propri ospiti. Offrono inoltre il vantaggio di controllare i bambini mentre sono in salotto. E permettono anche di cucinare in più persone allo stesso tempo.
Senza contare che, come dicevamo, l’isola può trasformarsi in un pratico bancone dove condividere colazioni, pranzi o aperitivi con famiglia e amici.

Le cucine con isola sono progettate per fondersi con il living

Di solito le cucine con isola sono a vista e si affacciano sulla zona giorno. Per questo vanno progettate con soluzioni versatili che garantiscono una perfetta fusione con il living. Le armadiature hanno spesso ante a scomparsa dietro cui nascondere elettrodomestici, fuochi o lavelli. I materiali, le finiture e i colori riprendono quelli degli arredi del soggiorno. Un effetto mimesi in cui si fa quasi fatica a distinguere la cucina dal salotto.

L’isola può essere, però, realizzata anche in un materiale e colore diverso rispetto al resto della cucina. Chi ama osare, potrà giocare sui contrasti. Potrebbe ad esempio puntare su un’isola della cucina colorata con una tonalità vivace o in una finitura particolare. In questo modo, l’isola risalterà nell’ambiente quasi come una scultura.

Le cucine a isola possono diventare postazioni ipertecnologiche

Le cucine con isola non sono soltanto belle sul piano estetico. Possono diventare anche postazioni funzionali e ipertecnologiche. Non a caso, queste sono le cucine preferite per gli showcooking dei grandi chef. La cucina a isola infatti, non solo offre più spazio per la preparazione dei cibi, ma può essere attrezzata come una vera “cooking station”. Con fuochi e lavello, ovviamente, ma anche con ogni tipo di accessori o elettrodomestici quali piastre teppanyaki, forni professionali, abbattitori di temperatura, cantinette per il vino e quant’altro sia necessario per stupire i vostri ospiti.

Le cucine a isola di Abimis

Le cucine di derivazione professionale di Abimis sono completamente personalizzabili nelle configurazioni. Abimis infatti realizza esclusivamente cucine su misura. Questo permette di progettare cucine a isola che rispondono alle esigenze di ogni singolo cliente. Dalle grandi isole per i loft ai blocchi compatti per i piccoli appartamenti, dalle isole superaccessoriate con fuochi integrati ai semplici piani di appoggio.

Le cucine con isola di Abimis sono robuste, funzionali e performanti, ma anche di grande impatto estetico. Interamente realizzate in acciaio inox AISI 304, saldato senza fughe, le cucine a isola di Abimis sono infatti monoliti metallici dall’aspetto scultoreo destinati a prendere il centro della scena.

Non solo… Garantiscono la massima sicurezza e igiene in cucina e al tempo stesso semplificano le operazioni di pulizia.

Lascia un Commento