Cucinare en plein air? Oggi è possibile. E non solo con una semplice grigliata con gli amici in giardino. Ormai è possibile attrezzare anche gli spazi esterni della propria casa con cucine outdoor multiaccessoriate, che nulla hanno da invidiare alle cucine per gli interni.

Gli ultimi trend in fatto di interior design parlano chiaro: i confini fra indoor e outdoor sono diventati più fluidi. Tanto che spesso l’arredamento della zona living prosegue senza soluzione di continuità fino alle aree esterne, che ne diventano una naturale estensione…

Lo sanno bene le aziende di arredamento che, sempre più spesso, propongono soluzioni di design per l’outdoor non solo pratiche, ma anche belle, confortevoli e di tendenza. Dai tavoli alle sedie, dai divani alle poltrone, dalle lampade ai tappeti, l’obiettivo è sempre lo stesso: riportare all’esterno la stessa atmosfera accogliente e intima che si respira fra le pareti domestiche.

Le cucine outdoor sono l’ultimo trend dell’interior design

Se la grande tendenza di oggi è quella di integrare gli spazi interni con quelli all’aperto, trasferendo all’esterno le stesse atmosfere della casa, è naturale che le cucine outdoor siano diventate estremamente attuali. La cucina è da sempre il cuore della casa. Il luogo dove ci ritroviamo con i nostri affetti più cari o facciamo quattro chiacchiere con gli amici. Lo stesso vogliamo che si ripeta quando siamo in giardino…

Per questo motivo le cucine da esterno sono diventate oggi veri strumenti di cottura, completi e multifunzionali, in grado di soddisfare qualsiasi necessità. Anche quelle dei cuochi più esigenti. Per condividere il piacere di cucinare per i nostri ospiti non solo in casa ma anche all’aperto.

Cucine outdoor: quale scegliere?

Vi piacerebbe avere una vera cucina in giardino o sotto un porticato, sulla terrazza o a bordo piscina? L’idea vi attira, ma non sapete da dove partire nella scelta? Non preoccupatevi. Abbiamo preparato per voi una guida pratica per orientarvi nell’acquisto.

Prima di scegliere una cucina per gli esterni, ci sono infatti molti aspetti da considerare. Dovete valutare lo spazio a disposizione, tanto per cominciare.
Ma anche e soprattutto è importante chiedervi quali prestazioni cercate da una cucina outdoor.

Se non avete grandi esigenze, la risposta potrebbe essere un semplice elemento di cottura portatile, basico e compatto. Se, invece, desiderate preparare piatti degni di un vero chef anche quando siete in giardino o in terrazzo, allora sarà meglio puntare su una cucina più completa e accessoriata.

Guardiamo nel dettaglio le diverse tipologie di cucine outdoor.

Cucine outdoor mobili

Se lo spazio esterno a vostra disposizione è limitato e non aspirate a preparare piatti troppo elaborati, allora una piccola cucina outdoor su ruote può essere la soluzione ideale. Si tratta di un modulo pratico e compatto, dotato solo dell’essenziale, che può essere spostato facilmente, in modo da seguirvi ovunque serva.

I punti di forza stanno sicuramente nelle sue dimensioni contenute e nella sua praticità. È infatti possibile predisporla rapidamente e riporla al coperto quando non si usa più. Il punto di debolezza delle cucine mobili sta nel fatto di offrire uno spazio di lavoro ridotto, di avere pochi contenitori e soprattutto, funzionalità piuttosto limitate per chi cucina.

Cucine outdoor in muratura

Le cucine outdoor in muratura sono realizzate solitamente in pietra o in mattoni (a vista o intonacate) e vengono installate in maniera fissa all’esterno. Sono di solito attrezzate con gli elementi essenziali: lavello, piano lavoro, zona cottura (spesso un caminetto o una griglia per il barbecue) e vani contenitori, a giorno o chiusi da antine in legno, sotto il top.
Perfette per chi ama lo stile rustico, le cucine da esterno in muratura sono relativamente facili da realizzare ma presentano anche dei limiti. A parità di dimensioni, non offrono la funzionalità e gli strumenti di una cucina tradizionale. Inoltre i vani contenitori non sono ottimizzati e risultano più difficili da pulire e da sanificare. Sono infatti soggetti a polvere e, spesso, a sgradite visite di insetti…

Cucine modulari da esterno

Le cucine outdoor di ultima generazione sono blocchi cucina compatti con postazioni multifunzionali. Le cucine modulari da esterno sono versatili, complete e molto curate nel design.

Proprio come una cucina per gli interni, una cucina outdoor modulare può essere personalizzata in ogni suo dettaglio. Dalla composizione dei moduli alla quantità di vani contenitori; dalla scelta delle finiture a quella degli accessori; dall’altezza alla profondità del piano di lavoro. Inoltre, può essere attrezzata con diversi tipi di elettrodomestici: frigorifero, fabbricatore per il ghiaccio, forno per la pizza e molti altri strumenti per la cottura.

Le cucine modulari per l’esterno rappresentano la scelta ideale per gli appassionati di cucina. Per coloro che, anche all’aperto, non si accontentano di una semplice grigliata ma vogliono avere a disposizione le stesse funzioni e le stesse performance della cucina indoor.

E, non da ultimo, per chi allo stile rustico preferisce una cucina da esterno di design, bella da vedere oltre che pratica da usare…

Quale materiale scegliere?

Quando si sceglie una cucina outdoor, bisogna prestare particolare attenzione ai materiali. Esposte ogni giorno agli agenti atmosferici, le cucine da esterno devono essere molto resistenti.

Il materiale in assoluto più indicato per una cucina da esterno è l’acciaio inox. Una lega metallica estremamente resistente, igienica e facile da pulire.

Acciaio inox: perché è il materiale più adatto per le cucine outdoor?

L’acciaio inox è resistente alla corrosione e agli agenti atmosferici

L’acciaio inox è una lega metallica con un’elevata resistenza alla corrosione, alle alte temperature, agli sbalzi termici, agli agenti atmosferici e ai raggi UV. Ovvio, quindi, che sia il materiale più adatto per le cucine outdoor.

Attenzione, però, perché ci sono dei casi in cui anche il classico acciaio inox non è sufficiente e bisogna optare per un materiale speciale: l’acciaio inox AISI 316. Si tratta di una lega metallica che garantisce una resistenza maggiore al cloro e alla salsedine, permettendo di posizionare la vostra cucina anche a bordo piscina o vicino al mare.

L’acciaio inox è igienico e facile da pulire

Nella scelta di una cucina per gli esterni è necessario valutare anche l’igiene e la facilità di pulizia. Aspetti importanti nell’acquisto di qualsiasi cucina che, però, nel caso di una cucina outdoor diventano fondamentali. Le cucine in giardino e in terrazzo sono infatti esposte al vento, alla pioggia e a ogni sorta di agente atmosferico. Fattori che causano un grande accumulo di polvere e di sporco.

Anche in questo caso la risposta è una cucina in acciaio inox. L’acciaio inox è un materiale biologicamente neutro e quindi antibatterico. E presenta una superficie liscia che lo rende molto facile da pulire. Soprattutto quando non ci sono saldature a vista. I piani di lavoro senza fughe e i lavelli integrati nel top impediscono l’annidarsi di sporco e batteri. Per cucinare en plein air senza problemi!

Le cucine outdoor Abimis

Le cucine outdoor di Abimis sono cucine di derivazione professionale che assicurano le stesse prestazioni delle cucine Abimis per gli interni.

Consentono anche le stesse le possibilità di personalizzazione: dalla progettazione dei moduli alla scelta delle finiture e degli elettrodomestici.
Inoltre le cucine Abimis garantiscono la massima igiene e offrono un’estrema facilità di pulizia.

Le cucine outdoor di Abimis possono essere installate anche vicino al mare o a bordo piscina. In questo caso, Abimis utilizza l’acciaio AISI 316. La lega metallica speciale che, grazie all’aggiunta del molibdeno, non è attaccabile da salsedine e cloro.

Le cucine outdoor di Abimis possono inoltre combinare l’acciaio inox con altri materiali, naturali o sintetici. Tutti ovviamente trattati per garantire la massima durata e resistenza agli agenti atmosferici.

Lascia un Commento