07_02_2017

ABIMIS PER LE SUITE DI PALAZZO SEGRETI

Nascosta dietro cancelli e portoni storici, dietro facciate ottocentesche e lunghi viali trafficati: Milano, come si sa, è una città fatta di luoghi non immediatamente visibili, di piccole corti e di preziosi giardini interni che ne fanno un intrico urbano da scoprire. Il ‘segreto' è la sua magia ed è proprio da qui che si sviluppa il progetto Le Suite di Palazzo Segreti, un luogo discreto e intimo, che svela gradualmente ai propri ospiti il valore dell'accoglienza.
A pochi passi dallo skyline metropolitano del quartiere Garibaldi, la struttura è composta da 7 sole suite, dove il piacere della comodità di casa è arricchito da un concept innovativo incentrato sul tema del viaggio. Un viaggio immaginario all'interno delle luci, del colore e della tattilità visiva, dove ogni dettaglio e ogni angolo raccontano una tappa del percorso di ospitalità.
I materiali sono i veri protagonisti di questo itinerario progettuale e tracciano con enfasi la ricerca del ‘segreto' inaspettato: il cemento grezzo si contrappone alle decorazioni storiche, il legno massello alle vibranti sfumature dell'acciaio, dando vita ad antitesi che arricchiscono il fascino di questo boutique hotel.
Fil rouge che lega ambiti pubblici e privati, il contrasto tra i materiali è perfettamente delineato nell'area della cucina, realizzata da Abimis in base alle precise richieste del committente. La lucentezza dell'arredo in acciaio AISI 304, costante dei prodotti dell'azienda di S. Polo di Piave (TV), spicca infatti rispetto alla pavimentazione in doghe di rovere e conferisce all'ambiente un aspetto sofisticato, quasi sospeso nel tempo. Tra le pareti in mattoni intonacate di bianco e ritagliate da aperture ad arco, l'eleganza misurata della zona dove i clienti possono rilassarsi ai fornelli è accresciuta dall'immagine pulita e ordinata del modello Bagutta, parte della collezione Atelier di Abimis. Le ante squadrate e prive di maniglie, le sottili gole, l'uniformità della finitura e il piano a lama consegnano infatti forme essenziali mentre i vani interni, stondati, agevolano i lavori quotidiani di pulizia.
Elemento focale di questo spazio è una lunga isola rettangolare, attrezzata con lavello, fuochi e forno: al suo intorno è promossa la convivialità dei momenti di preparazione delle ricette o la possibilità di divertenti showcooking per i piccoli gruppi in soggiorno presso l'albergo. I blocchi frigo e dispensa, distribuiti entro una nicchia comunicante, completano infine le funzioni necessarie e suggeriscono la filosofia di Abimis, da sempre interessata a creare moduli personalizzabili, liberamente posizionabili in base alle particolari esigenze.
Abimis ha costruito una cucina domestica per un hotel che vuole proporsi come una casa per gli ospiti: un rifugio accogliente, dove ritrovare gli stessi comfort a cui si è tradizionalmente abituati.

ABIMIS ARREDA UN LOFT A PARIGI

170 mq di superficie, un concept...

UNA NUOVA CASA PER ABIMIS A MILANO

Non uno showroom ma una casa dove...

EUROCUCINA - SALONE DEL MOBILE

La tecnologia e le prestazioni...

ABIMIS A ROMA CON LAB87

Dalla Milano di via Pontaccio,...

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies   Maggiori Info

RIMANI IN CONTATTO

Realizzazioni esclusive, curiosità tecniche e soluzioni progettuali: iscriviti alla nostra newsletter per vivere il mondo Abimis.


SEGUICI SU FACEBOOK

Condividi con noi la passione per il mondo della cucina e del design.